Questo volume ci guida – attraverso l’analisi della storia dell’Arci di Modena e della funzione, spesso insostituibile, che ha avuto di aggregazione sociale e di stimolo alla partecipazione civile –, ripercorrendo le vicende dell’Associazione, nella decodifica dei mutamenti culturali e sociali, ma anche di costume che hanno attraversato la società modenese – e italiana – dal secondo dopoguerra agli anni Novanta. Protagonista è l’ARCI che, pur conservando i suoi valori originari di mutualità e solidarietà, ha saputo adeguarsi ai bisogni di una società in continuo e rapido mutamento mantenendo però sempre al centro la persona e le sue necessità. Mediante il ricorso a “fonti orali”, documentarie e iconografiche, il libro ricostruisce la struttura associativa interna dell’ARCI ponendo particolare attenzione ai cambiamenti strutturali che si sono susseguiti nell’arco di quarant’anni legati alle dinamiche della più ampia rete nazionale e ai fondamentali rapporti con gli enti e le istituzioni locali.

Bisogna fare non solo dire, Serena Lenzotti, Modena
BISOGNA FARE NON SOLO DIRE – L’Arci in Provincia di Modena 1957-1997

15.00 13.50

Spedizione gratuita per acquisti superiori a €40*
*valido solo per l'Italia.

Marchio

Edizioni Artestampa

Formato

21×13,5

Pagine

224

Anno

2010

ISBN

9788864620350

2 recensioni per BISOGNA FARE NON SOLO DIRE – L’Arci in Provincia di Modena 1957-1997

  1. GIACOMO

    SI PARLA SOLO A FATTI!
    BEL LIBRO.

  2. Paolo Sala

    Sono stato membro ARCI per qualche anno, eppure solo leggendo il libro mi sono reso conto dell’importanza culturale e sociale, almeno nella Modena della seconda metà del secolo scorso. Il libro, infatti, tratta di iniziative concernenti arte, tra promozione di artisti e generi, e valori, tra movimenti studenteschi.
    Oltre alla storia dell’associazione parla della storia di una società modenese in cambiamento.

Aggiungi una recensione