30.00

“Gira voce che tra i modenesi e i bolognesi non corra buon sangue, per il lontano, discusso episodio della Secchia rapita. Questo libro smentisce il famoso detto perché l'artista, modenese, ha voluto lasciare una testimonianza solare nei confronti della capitale emiliana, dei suoi edifici, dei suoi portici famosi, dove si svolge la maggior parte della laboriosa vita della città, e delle belle e simpatiche donne che la abitano”. (dalla Prefazione di Carlo Contini)
“Atmosfere oniriche aleggiano tra le forme dai contorni confusi: un'occhiata fugace alla Torre degli Asinelli, una passeggiata sotto i portici, un appuntamento in piazza Maggiore di cui lo sguardo cattura solamente una nebulosa impressione, dettagli imprecisi, lampi di luce. Bologna aria di festa è un'opera dai tratti impressionistici che colpisce per i giochi di luce e l'assenza di nitidezza tipica dell'arte fotografica; altresì arricchita da rimandi al dinamismo e alla celerità che rapiscono lo sguardo, muovendolo all'interno di un vortice in cui la città smette di essere solamente l'ambito del quotidiano e del comune, per arrivare a conquistare anche colui che la osserva per la prima volta, rendendola città universale e immaginifica”. (dalla Prefazione di Vittorio Sgarbi)

Spedizione gratuita per acquisti superiori a €40*
*valido solo per l'Italia