Un testo volutamente provocatorio, che vuole spingere al confronto aperto, e che senza falsi miti e buonismi d’accatto, portando dati, esempi e considerazioni ragionate, vuole porre una luce e proporre interrogativi inquietanti sul sovranismo così vituperato a parole in Europa, ma poi tanto praticato da tutti nei fatti, e anche sul concomitante fenomeno immigratorio epocale, che tutti fingono minoritario e ignorabile, e facilmente gestibile, ma che rischia sul medio lungo periodo di travolgere tutte le politiche europee, e quel che è peggio italiane, e minare la situazione economica e sociale disastrosa del paese.

Svuota
CONFESSIONI DI UN ERETICO SOVRANISTA – sovranismo e immigrazione

Spedizione gratuita per acquisti superiori a €40*
*valido solo per l'Italia.

Marchio

Edizioni Artestampa

Formato

21×14,5

Pagine

120

Peso

220 gr

Anno

2020

ISBN

9788864627533

scegli il formato che desideri acquistare ➨

,

Lingua

Italiano

1 recensione per CONFESSIONI DI UN ERETICO SOVRANISTA – sovranismo e immigrazione

  1. albertina lodi

    L’ho letto, e oltre che scritto bene offre spunti differenti dal solito buonismo euro italico e parla in concreto di dati trend e situazioni che descrivono bene l’ipocrisia del momento sull’argomento

Aggiungi una recensione