“Io scesi un giorno sopra la terra.

Lanciai un grido: e fu la mia vita.

Nessuno l’udì, con questa angoscia

io risalgo alle stelle”

 

Fernando Losavio è poeta a tutto tondo, nei suoi versi come nelle sue prose e nelle sue critiche, nonché in alcune sue lettere.

Il volume ospita una larga scelta, in parte inedita, di poesie, interventi critici, prose e lettere di Fernando Losavio (1896-1979), figura poliedrica di intellettuale e poeta la cui opera trova in questa raccolta una prima organica rappresentazione.

La prima sezione consiste in una scelta ristretta delle poesie seguendo l’ordine cronologico delle raccolte e delle pubblicazioni periodiche. La seconda comprende due prose creative e alcune dichiarazioni di poetica e segue anch’essa l’ordine cronologico delle pubblicazioni. La terza, dedicata alla critica, ripercorre invece la storia della poesia italiana, da Dante all’amico Cavani; la divisione tra la seconda (le dichiarazioni di poetica) e la terza (la critica vera e propria) è spesso arbitraria. L’ultima sezione propone una lettera del sacerdote Cesare Angelini del Collegio Borromeo di Pavia e la risposta di Losavio.

Sono menzionati in calce ai testi i libri o le riviste di provenienza, così pure sono indicati gli inediti (nove poesie, una prosa, quattro saggi e due lettere). Sono state rispettate la lingua e la scrittura dell’autore (non ho segnalato gli interventi che si limitavano alla correzione delle sviste o all’uso dei corsivi e simili). Nel caso degli inediti (molti dei quali sono manoscritti, spesso dettati dal poeta) sono intervenuto frequentemente – questa non è un’edizione critica. I miei interventi sono compresi tra parentesi uncinate. Ho tolto, per uniformità, la dedica “A C. Cantimori” della poesia Ganimede e stampato, pure per uniformità, a bandiera la poesia Il soffio che era centrata. I titoli Sconfinati… e Grava un silenzio delle ultime poesie, che ne erano sprovviste, sono miei. Ho verificato molte citazioni di poeti e segnalato i casi di citazione erronea (evidentemente Losavio cita spesso a memoria), anche se il poeta può aver seguito un’edizione che non ho individuato; mi sono comunque limitato ai casi più chiari e rilevanti. Le note indicate con i numeri tra parentesi e poste in fondo ai testi sono dell’autore, quelle a piè di pagina mie.

Ringrazio Renzo Cremante per i preziosi consigli e Federica Marinoni per la stesura della bibliografia. Ringrazio soprattutto, per la grande disponibilità, Giovanni Losavio, figlio del poeta.

Jean Robaey

FERNANDO LOSAVIO – Le voci della poesia

18.00 16.20

Spedizione gratuita per acquisti superiori a €40*
*valido solo per l'Italia.

Marchio

Edizioni Artestampa

Formato

21×15

Pagine

336

Anno

2014

ISBN

9788864622309

5 recensioni per FERNANDO LOSAVIO – Le voci della poesia

  1. Anna Monelli

    In questa sorta di biografia, viene ripercorso l’itinerario letterario di Fernando Losavio, che si dimostra essere un vero scrittore e poeta a tutto tondo, nonché insegnante. Tra le sue produzioni si trovano poesie, riflessioni e testi di critica, anche se alcune sezioni sono state ricostruite ad hoc in quanto incomplete o imprecise. Insomma, tutti i suoi scritti sono interessanti e piacevoli da leggere, per me soprattutto la sezione sulla letteratura e poesia italiana.

  2. Giulia G.

    Losavio fu un professore di lettere al mio liceo. Una personalità strettamente legata all’anima della città di Modena che si ricorda sempre con piacere.

  3. Giorgio

    Alla presentazione di Ottobre del libro apprezzai i commenti di Zanetti.
    Raccolta intensa di poesie e lettere.

  4. Valentina

    Un’infinita lotta per il contemporaneo che si dilunga per 300 pagine di PURA POESIA.
    Una preziosissima raccolta di poesie profonde e contemplate.

  5. P.R.

    Un’infinita lotta per il contemporaneo che si dilunga per 300 pagine di PURA POESIA.
    Una preziosissima raccolta di poesie profonde e contemplate.

Aggiungi una recensione