Torna il Commissario Borghetti, ora Commissario Capo. Un avanzamento di grado che sembra andare di pari passo con l’evoluzione emotiva: il laconico Libero si lascia andare a introspezioni di cui rende partecipe il lettore, nonché a manifestazioni quasi d’affetto. Ma le parolacce no, quelle mai. I neo vice sovrintendenti Tarozzi e Del Ben, immancabili, continuano a stupire nel loro legame ossimorico. Il trio che assicura la giustizia di Torrevecchia dovrà questa volta fare i conti con una minaccia inaspettata, che si inserisce nella cornice delle bande criminali dei primi anni ’80. “Di bande criminali e crimini efferati. Crimini politici, naturalmente. La scia mefitica degli anni di piombo. Ma anche crimini comuni, chiamiamoli così. Semplice devianza dalle norme sociali. Uomini e donne organizzati in piccole falangi. Che colpiscono più volte. Scientificamente. Quasi a volere dimostrare un’assurda onnipotenza”.

FUOCO AMICO – Terza indagine del Commissario Libero Borghetti

Spedizione gratuita per acquisti superiori a €40*
*valido solo per l'Italia.

Marchio

Edizioni Artestampa

Formato

16.5×12

Pagine

192

Peso

00

Data di Pubblicazione

2022

ISBN

9788864629179

Lingua

Italiano

scegli il formato che desideri acquistare ➨

,

6 recensioni per FUOCO AMICO – Terza indagine del Commissario Libero Borghetti

  1. Stefano

    Ho molto apprezzato “Tra le spranghe e i Rolling Stones”, opera precedente di Malavasi, e sono contento che ci sia un seguito. Acquistato subito, non vedo l’ora di leggerlo!

  2. Giada

    Intrigante e divertente
    Tra una riflessione e l’altra, il Commissario Borghetti e la figlia tornano a emozionare e a far divertire il pubblico di lettori ormai affezionati di Malavasi. Decisamente ha rispettato le mie aspettative e devo dire che si tratta di un testo dalla lettura scorrevole ma intrisa sia di avventure sia di tratti linguistici squisitamente emiliano-romagnoli. Molto consigliato.

  3. giacomo

    Carino, è impossibile non affezionarsi a Borghetti, Tarozzi e Del Ben.

  4. Erika

    I dialoghi divertono e rendono molto piacevole la lettura

  5. Milena

    Sulla scia di “Tra le spranghe e i Rolling Stones.
    Non delude, il prosieguo di Malavasi

  6. Laura

    Lettura molto scorrevole e divertente, anche grazie alle espressioni dialettali che spesso colorano i dialoghi tra i personaggi. Molto consigliato.

Aggiungi una recensione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

RASSEGNA STAMPA

Gazzetta di Modena 8 Aprile 2022