15.00 13.50

«Vivissimo et naturalissimo ritratto» di san Carlo Borromeo, «uno dei più insigni vescovi modenesi», il vescovo Giovanni Fontana appartiene a quella schiera di energici vescovi riformatori, figli del Concilio di Trento e intrepidi attuatori dei suoi dettati. È uscito un volume monografico dedicato a Giovanni Fontana (1537-1611), illustre presule originario delle terre di Vignola, Montetortore e Gaggio Montano, vicario di San Carlo Borromeo a Nonantola e a Milano e vescovo di Ferrara. Allo studio, a cura di Riccardo Fangarezzi, contribuiscono diversi saggi che approfondiscono da più angolazioni aspetti della vita e dell’operato del Fontana, dal fondamentale discepolato al seguito del cardinale Carlo Borromeo fino all’attività pastorale svolta nelle diocesi emiliane e lombarde. Molto spazio è dedicato alla famiglia di origine del vescovo, indagata sia nel ramo paterno sia in quello materno dal XV al XVIII secolo: un casato, i Fontana, che vanta relazioni di rilievo con la corte estense e con altre importanti famiglie della Penisola. Gli ultimi due capitoli sono dedicati alle dimore e ai possedimenti dei Fontana a Montetortore, a sottolineare l’importanza rivestita dai luoghi e dal legame con la terra d’origine che caratterizzò sempre l’azione pastorale e umana di Giovanni Fontana.

Spedizione gratuita per acquisti superiori a €40*
*valido solo per l'Italia