Dopo Il cerchio, questo secondo lungo racconto (o breve romanzo) si colloca in un nuovo filone di ricerca e segna un definitivo abbandono della tematica legata al mondo dei Tarocchi.

“In un’isola sperduta due piccole comunità, gli Idealisti e gli Opportunisti, vivono in villaggi separati. Nelle giornate particolarmente terse e luminose, s’intravede al di là del mare, sull’orizzonte, il tenue profilo di terre lontane. Dallo scoglio in riva al mare, Aedo guarda a quel mondo lontano con gli occhi dell’immaginazione e del sogno e cresce in lui il desiderio di raggiungerlo”. Sono ancora i colori opalescenti e le atmosfere del sogno a rivestire, in un abbraccio sempre più intimo e introspettivo, le suggestioni primigenie dell’inconscio. “Come sospesa nel cielo, una candida luna piena andava spargendo sul tratto di mare antistante la piccola insenatura, una miriade di cristalli di luce. Il breve orizzonte visibile da quel punto era appena segnato da una sottile striscia d’argento e su questa s’intravedeva il basso profilo di una terra lontana”.

GLI UTOPISTI

10.80

Spedizione gratuita per acquisti superiori a €40*
*valido solo per l'Italia.

Marchio

Edizioni Artestampa

Formato

21×15

Pagine

112

Peso

180 gr

Data di Pubblicazione

2003

ISBN

38

Lingua

Italiano

2 recensioni per GLI UTOPISTI

  1. Federico

    I racconti di avventura permettono una grande varietà di argomenti, e Pipino ne sfrutta a pieno le potenzialità. Da amante delle storie di viaggi per mare, “Gli utopisti” differisce dal consolidato genere. Non posso dire molto senza rivelare snodi importanti della trama, ma la storia si sviluppa speditamente in questa terra fantastica.

  2. Gianluca

    MI è PIACIUTO UN SACCO

Aggiungi una recensione