La misura delle cose, terza prova in versi di Giorgio Mattei, è una raccolta di poesie da intendersi quali variazioni su un unico tema: la ricerca di senso, di una “misura” che trascenda la caducità di ogni cosa umana. Tale ricerca, metaforizzata in una domanda che scuote l’atto stesso di scrivere, in particolare in versi, diviene tanto più urgente quanto più si diradano, divenendo deboli e incerti, gli orizzonti di senso della contemporaneità. Il tema fondamentale della raccolta si riallaccia alla dimensione lirica e a quella civile dei precedenti lavori, Uomo del mio tempo (2007, 2011) e La scuola dell’obbligo (2010), riproponendo la medesima “urgenza di arrivare al profondo, di andare oltre” (M. Ferraguti) attraverso un viaggio che si racconti non solo a parole, ma anche attraverso le immagini che fanno da contrappunto alle sei sezioni che compongono il volume. Così, La misura delle cose vuole essere, in linea con le precedenti raccolte, un viaggio, “un percorso tutto interno alla tradizione poetica italiana” (R. Fiorini); e l’amore per il viaggio diviene in questo modo testimone dell’amore per l’unico Viaggio possibile.

Svuota
La misura delle cose, Giorgio Mattei, Modena
LA MISURA DELLE COSE

Spedizione gratuita per acquisti superiori a €40*
*valido solo per l'Italia.

Marchio

Edizioni Artestampa

Formato

21×15

Pagine

74

Peso

140 gr

Data di Pubblicazione

2015

ISBN

9788864623627

Lingua

Italiano

scegli il formato che desideri acquistare ➨

,

1 recensione per LA MISURA DELLE COSE

  1. Piero Morelli

    Il libro è strutturato in episodi e di ognuno Mattei propone un numero di poesie che si riconducono allo stesso argomento, come in una sorta di racconto. In particolare la prima parte, dedicata ad un viaggio in Irlanda, mi ha molto colpito per l’intimità delle parole; pare di entrare nella mente dell’autore.

Aggiungi una recensione

Ti potrebbe interessare…

In offerta!
Buy Now
In offerta!
Buy Now