McDonald’s ci sta avvelenando?

Avete mai pensato che tutti i mali del mondo dipendono dal colosso del fast food?

Tenetevi pronti: qualcuno sta per scoprire

la sua arma segreta…

 

«E quindi sai dove sta il segreto?».
Il mio cane mi guarda, io dico:
«Il segreto sta nel cetriolo.
Il cetriolo riassume tutti i gusti
e i profumi che esistono»

La vita di Daniel non ha quasi nulla che non va, vista da fuori. Ha un lavoro sicuro come impiegato spedizioniere da McDonald’s, una casa, un gatto e un cane.
è vero che ogni tanto Adele, la sua ex fidanzata, gli piomba in casa per rinfacciargli che lui la considera grassa.
Prima di lei c’era Anita, che ha scoperto di essere lesbica ma non ne è proprio sicura. E c’era anche Amanda, che continua a spillargli dei soldi accampando le più inverosimili ragioni.
Daniel vorrebbe dire la sua, ma nessuno gliene lascia il tempo. Per questo ha preso l’abitudine di parlare solo con il suo gatto e con il suo cane.
Fino a quando, improvvisamente, capisce tutto: se Adele è grassa e infelice, se Anita è confusa, se Amanda lo deruba, se lui non è in forma e non riesce neppure a guardare la prima puntata di Breaking Bad c’è un solo, unico colpevole: Mc Donald’s. E sarà guerra.

 

 

Svuota
L’EGEMONIA DEL CETRIOLO

Spedizione gratuita per acquisti superiori a €40*
*valido solo per l'Italia.

Marchio

Edizioni Artestampa

Formato

21×14

Pagine

256

Peso

380 gr

Anno

2019

ISBN

9788864626451

Lingua

Italiano

scegli il formato che desideri acquistare ➨

,

15 recensioni per L’EGEMONIA DEL CETRIOLO

  1. Laura

    Lo acquisterò a breve, sembra molto bello.

  2. Carlotta

    E proprio vero che Mc Donald ci sta avvelenando? Sta tutto nel cetriolo!!
    Simpatico e divertente romanzo ironico sulla società di oggi e una grande guerra: quella con Mc Donald. Inoltre il protagonista, un vero amante degli animali, dei suoi problemi ne parla solo con il suo cane e il suo gatto e questo rende tutto molto razionale. Un libro quasi unico nel suo genere che rappresenta a pieno la vita quotidiana di una persona come tutti noi e le proprie ambizioni verso una società che nasconde molti segreti che l’autore è riuscito a rappresentare attraverso il famoso cetriolo che tutti scartiamo dai panini del Mc Donald. Consigliatissimo e complimenti all’autore!

  3. ginevra

    libro veramente interessante

  4. marika

    Una storia molto divertente anche se in alcune occasioni assume toni seri ma per il resto mi e piaciuta molto , tanto che lo consiglierei di comprarlo per chi a dei amici a cui piacciono storie come questa

  5. Emanuela

    Un romanzo semplice ed ironico sulla società odierna. Una trama originale e coinvolgente che porta il lettore a scoprire i lati più oscuri di una società consumistica; ed il tutto conduce ad un unico colpevole: il cetriolo!
    Davvero consigliato!

  6. Eugenia

    storia molto divertente consiglio di comprarlo

  7. Giorgia

    Libro che fa una critica in toni divertenti alla società moderna. Il fatto che il protagonista individui come causa di tutti i mali il cetriolo, argomentando in modo razionale i suoi pensieri nonostante l’elemento di ridicolo dato dal cetriolo stesso, è molto innovativo e la rende una storia che spinge a riflettere divertendosi.

  8. Alba

    Consiglio vivamente l’acquisto di questo libro a chi, come me, adora le letture scorrevoli e divertenti ma che contengono al loro interno delle sottili riflessioni sulla complessità e sui problemi quotidiani dell’essere umano sui quali, alle volte, non poniamo la dovuta attenzione.

  9. Roberta Lepore

    Libro molto interessante che rappresenta in modo ironico tutti i mali della nostra società. Consiglio vivamente di comprarlo!

  10. Francesca

    Libro molto divertente e ironico, con una varietà di personaggi. Questo libro porta i lettori ha conoscere i lati oscuri di questa società. E’ una lettura molto convolgente e simpatica!

  11. Veronica

    Una lettura semplice e molto interessante, adatta a tutti.

  12. Ilaria

    Un libro divertente e pieno di paradossi della nostra società, scritto in modo scorrevole e coinvolgente, che fa riflettere sull’epoca che stiamo vivendo.
    Sarcasmo e ironia la fanno da padroni attraverso gli animali che parlano: ma è tutto nella sua testa o Daniel, il protagonista di questa storia distopica, ci vede più lungo di tutti?
    La doppia chiave di lettura è un colpo di genio dell’autore che ha saputo introdurre il lettore in un mondo dove l’anormalità diventa la normalità.
    Un libro che consiglierò a chiunque!

  13. Alice Rossin

    Che fare quando tutti vogliono qualcosa da te e la vita sembra non lasciarti alcuna via di scampo?
    Semplice: mantenete il sorriso, siate gentili con tutti, fate un po’ di sana palestra e mettete in piedi il boicottaggio di una grossa multinazionale per cui lavorate.
    Daniel è l’emblema dei tempi in cui viviamo, tempi in cui non riusciamo a badare a noi stessi, tempi che ci vengono rubati da persone nocive: questo semplice ragazzo rappresenta tutti noi e leggere della spirale in cui cade senza nemmeno accorgersene dovrebbe far riflettere.
    E chi c’è da additare se non un’azienda che rende le persone dipendenti fin da bambini dai propri gusti e sapori dettando offerte e promozioni?
    La storia è divertente, ma è anche ricca di metafore nascoste su come uscire dalle imposizioni che viviamo ogni giorno e alla fine di tutto viene da chiedersi: è Daniel il pazzo o siamo noi?

  14. Franca

    Ho assistito alla presentazione del libro sabato scorso in libreria Mondadori a Carpi e devo dire che sono rimasta piacevolmente sorpresa: le ragazze bravissime e l’autore decisamente brillante, come il suo romanzo.
    Complimenti per la felice intuizione!

  15. Cesare

    Ho trovato molto interessante come l’autore abbia analizzato in maniera meticolosa diversi aspetti bizzarri della società in cui viviamo ponendoli in un contesto talmente estremizzato da risultare piacevole e veramente divertente da leggere.
    Spero non si fermi di scrivere qui e che esca in futuro con nuove proposte.
    Cesare.
    PS. finalmente un libro e uno stile di scrittura diverso da quello a cui siamo abituati a trovare sugli scaffali delle librerie!

Aggiungi una recensione

Rassegna Stampa

Clicca QUI per la recensione sul sito L’HuffPost

Gazzetta 3 Aprile 2019