Sono passati quasi cinque anni dalla prima edizione di questo libro.
La prima domanda non può non essere: “Perché una nuova edizione”?
Pensiamo che, pur restando al titolo del libro, dove il primo suggerimento implicito è di non lasciare troppo spazio alle parole, si debba cogliere comunque un’occasione per aggiornare, raccontare, far conoscere, anche se solo in sintesi, le nostre attività, attualizzando il tutto nello spirito, sempre valido, che era presente nella precedente edizione del 2011.

Essere parte del processo operativo indicato dall’anima degli “Amici del Corni” nascosta, ma sempre ben visibile nel coordinamento della Segreteria, è stato a volte faticoso, ma sempre stimolante, a volte insoddisfacente per traguardi non raggiunti, ma mai deprimente e
capace di deleterio pessimismo.
Il fatto che, anche a prima vista, all’aumento delle attività abbia corrisposto non solo l’aumento del pacchetto dei risultati, ma anche la constatazione di “un mondo” di cose che si “potrebbero e dovrebbero fare”, non ha prodotto visioni sconsolanti, ma solo la realistica necessità di avere il coraggio di definire delle “priorità” e attrezzarsi per affrontarle con la consueta “passione”. Sì, “passione”, perché certe attività si sviluppano compiutamente solo in presenza di “passioni”.
La passione del “fare” che diventa “Bello”, perché riscoprire e contribuire a conservare,  mantenendole in giusta luce, le testimonianze di un passato dell’attività tecnico-manuale del “Gruppo Scuole Corni”, con lo sguardo rivolto al futuro e ai cambiamenti, è “Bello”.

La passione del “dare”, tipica aspirazione di chi non aveva fatto l’insegnante solo come  professione, ma che si esprimeva a un livello più alto e complesso, o di chi sottrae tempo prezioso alla sua azienda per “dare una mano” all’Associazione, è sicuramente “Bello”.
La passione che ricerca ed accetta di sviluppare relazioni, a volte anche difficili con le istituzioni del territorio, non per sgomitare e ottenere spazi di visibilità operativa, ma solo per chiedere  opportunità e occasioni per contribuire a fare qualcosa di socialmente utile per il “mondo Corni” e per Modena: anche questo è “Bello”.
La passione che porta a diventare smemorati e dimenticare quasi totalmente di chiedere un minimo di rimborso per spese sostenute personalmente per le attività svolte, è sicuramente “Bello”. Con i tempi che corrono, speriamo che questo “disturbo”, aiutato anche dell’età, permanga ancora per lungo tempo, richiamando però l’attenzione di tutti gli attori sull’annoso problema dei costi e degli introiti dell’Associazione.
Le Istituzioni territoriali, anche esterne alle scuole, ci conoscono e, piano piano, ci riconoscono, di fatto, spazi non solo fisici, indispensabili per continuare la nostra attività. E questo avviene perché il patrimonio di conoscenze, esperienze e abilità degli “Amici del Corni”, molti dei quali hanno saputo immaginare e prevedere il futuro, è riconosciuto come unico e insostituibile: è un “saper fare”, raro e prezioso, che deve assolutamente essere conservato e tramandato perché costituisce una ricchezza peculiare che caratterizza la nostra terra. Speriamo e operiamo per un proselitismo verso età un po’ più giovanili delle nostre, perché senza questo ricambio il nostro piccolo mondo non diventerà mai un “piccolo mondo antico”, ma sarà avviato a diventare un “piccolo mondo scomparso”. Ci fermiamo qua. Basta parole, dobbiamo andare a “fare”.
Un attimo prima di fermarci ci corre l’obbligo e ci spinge il piacere di provare, anche se con poche speranze di riuscirci in modo adeguato, a ringraziare ancora una volta l’instancabile amica Olimpia. Vorremmo saper esprimere alla prof. Olimpia Nuzzi quello che Le dobbiamo per l’insostituibile attività, grandissima per qualità, enorme per quantità, che consentirà anche questa volta l’uscita di un pezzo della storia nostra e delle Scuole Corni verso la città.
Grazie Olimpia, un grosso abbraccio. Di più non sappiamo dire. Proveremo “a fare”.

NON SOLO PAROLE

20.00 18.00

Spedizione gratuita per acquisti superiori a €40*
*valido solo per l'Italia.

Marchio

Edizioni Artestampa

Formato

30×21

Pagine

160

Anno

2016

ISBN

9788864624013

2 recensioni per NON SOLO PAROLE

  1. Antonio Loffredo

    Ho acquistato il volumer in libreria Feltrinelli e il mio ricordo è andato a tanti anni fa come studente del Corni.
    Un bel volume.
    Complimenti.

  2. Patrizia

    Non solo parole, chi sono e cosa hanno fatto negli anni e stanno ancora facendo gli Amici del Corni

Aggiungi una recensione