Tutto comincia con un incontro inaspettato, uno di quei piccoli e marginali eventi che possono cambiare un destino. Beatrice e Noa si trovano uno di fronte all’altra in un giorno d’estate, e qualcosa fa capire ad entrambi che non si dimenticheranno facilmente. Un incontro che diventa occasione, per Beatrice, di guardarsi indietro e rileggere la propria storia – per la prima volta – andando alla radice di se stessa.
Beatrice è affetta, fin dalla prima giovinezza, dalla sindrome bipolare. Un disturbo sempre celato al mondo che lei, con caparbietà, è riuscita nel tempo a trasformare nella propria “marcia in più”, in quella particolare sensibilità che le consente di entrare in empatia con gli altri e di avere una visione più ampia delle cose.
Ma il percorso verso la serenità è irto di cadute e di ostacoli. Beatrice racconta e si racconta, in un diario-confessione idealmente indirizzato a Noa che diventa, pagina dopo pagina, una discesa nei sentimenti più sinceri, alla ricerca di quella libertà che, forse, non tutti sanno accettare.

 

Svuota
Spedizione gratuita per acquisti superiori a €40*
*valido solo per l'Italia