La morte è un evento che condiziona pensieri, emozioni e comportamenti; il significato che essa assume sia a livello individuale, sia a livello collettivo, è in gran parte riconducibile alla cultura del tempo e alla visione che l’uomo ha del mondo e di sé.

La riscoperta della morte è un passo importante verso la dimensione spirituale dell’uomo e la cultura della dignità del morire aiuta ad accettarla come limite della condizione terrena e passaggio verso la pienezza della vita, senza però annullare i valori della corporeità.

Credo che le riflessioni di Ermanno sulla morte, in particolare sulla morte dei propri cari o di persone accompagnate nel percorso della malattia, siano un grande aiuto a chi ancora non ha dato un senso alla propria morte.

 

Dalla prefazione di Don Ilario Cappi

Parroco della Parrocchia “Beata Vergine della Salute” (Ospedali: Policlinico, Estense di Modena)

Svuota
Spedizione gratuita per acquisti superiori a €40*
*valido solo per l'Italia