15.00 13.50

“C’è chi, estenuato – inaridito forse – s’arrende e ripete se stesso fino alla morte dell’invenzione. Ma c’è anche chi non s’arrende né s’accontenta mai […]. Bortolotti, per esempio, intollerante di regole e programmi imposti come leggi, inquieto apprendista, girovago per atelier di rango, mai appagato, sempre in cerca del meglio di se stesso. Ama la bellezza, non tollera l’indecenza dei gesti, delle parole, dei pensieri”.

Tra arte e scenografia, Enrico Manelli, Modena
TRA ARTE E SCENOGRAFIA NELLE OPERE DI ENRICO MANELLI

15.00 13.50

Spedizione gratuita per acquisti superiori a €40*
*valido solo per l'Italia.

Marchio

Edizioni Artestampa

Formato

27X21

Pagine

78

Anno

2004

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “TRA ARTE E SCENOGRAFIA NELLE OPERE DI ENRICO MANELLI”