12.00

“L’esperienza della malattia, e di quella oncologica in particolare, quando colpisce il proprio figlio ha come diretta conseguenza quella di farci sprofondare in un tunnel in cui si fa veramente fatica a intravedere la luce. Vorremmo prendere il suo posto, sostituirci a lui, ma questo scambio di ostaggi non è possibile”. La lunga odissea di due genitori e del loro bambino è qui riportata in forma di “diario di bordo”, con annotazioni che spaziano dalle notizie tecniche di carattere clinico alle considerazioni più intime. Un testo semplice che documenta con fermezza e obiettività una grande prova esistenziale.

Spedizione gratuita per acquisti superiori a €40*
*valido solo per l'Italia