L'irriverente romanzo a fumetti dello psicoanalista Sandro Vesce.

“Qualcosa che attiri l'attenzione, mi si chiede. Questo libro non si distingue per acume e originalità. Fare tutto soltanto col segno W.C. MAN scomponendolo e ricomponendolo, ingrandendolo, variandolo, è operazione rozza e banale. Ci ho messo troppa bugia”.

Un fumetto non disegnato è possibile? Metti che un bimbo non impari a parlare: si condanna a una limitazione fortissima. Ma metti che impari: allora inevitabilmente si asservisce. Non c’è bisogno che sia veicolo di una prepotenza nei nostri confronti, basta la lingua come tale a sottometterci. Infatti ogni lingua che si impara ha strutture e regole non nostre, si trova sopra di noi e senza parere ci domina. Poi uno la lingua se la adatta, ma ottiene al massimo la libertà vigilata. Ecco, W.C. Man non si piega a questa alternativa: o autismo, o servitù. Non a caso in copertina è posta l’affermazione “nessuno mi metterà i piedi in testa” e all’istante si vede qualcuno che lo fa, prima delle contromisure. La lingua che si apprende, anche quella materna, non dà scampo. A salvaguardia dell’individuo occorrono, appunto, delle contromisure. Quella più radicale è non apprendere una lingua, ma inventarla. E questa, esattamente, è la pretesa dell’opera. W.C. Man è una specie di indio bravo, un aborigeno non sottomesso. Non sa disegnare, non impara, e accuratamente non disegna. Eppure, restando autonomo, mettendo sulla carta un segno banalissimo, però espressione della sua persona, crea uno strumento di comunicazione efficace; anche se poteva sembrare un’impresa velleitaria, dato che un linguaggio non può essere qualcosa di individuale, occorre che sia condiviso. Provare per credere: con W.C. Man un massimo di individualità, la propria silhouette reinventata un’ottantina di volte, invece di portare all’autismo, si coniuga con un dialogo articolato e proficuo; tutto un diverso e stimolante mondo si anima con nostro godimento; perché va detto, W.C. Man ristora. Jean Seurat

W.C. MAN A CAVALLO

13.00 11.70

Spedizione gratuita per acquisti superiori a €40*
*valido solo per l'Italia.

Marchio

Edizioni Artestampa

Formato

16×22

Pagine

80

Anno

2012

ISBN

9788864621197

12 recensioni per W.C. MAN A CAVALLO

  1. Berto

    Nonostante l’autore affermi altrimenti, i disegni sono vari, ilari e a tratti geniali. Con una struttura semplice sono disegnati i personaggi, ma Vesce rompe le barriere della possibilità con la libertà del disegno stilizzato, che permette una grande varietà di situazioni e ricomposizioni inaspettate.
    Peccato ci sia un volume solo.

  2. Cati

    Invece di un fototessera sua inviare l’istantanea scattata da lui della sua panettiera mentre gli dà il pane! Chissà se il libro mantiene questa bella libertà rispetto alle convenzioni e riesce a esprimere sul serio un diverso approccio complessivo. Certo fare un fumetto intero (80 pagine!) variando soltanto l’icona di un omino sul water, e interessare e divertire, voglio vederlo.

  3. Lettore

    Ho visto il bel libretto. Mi ha divertito molto e lo comprerò al più presto. Davvero complimenti, mi sembra un lavoro interessante, fresco e di una leggerezza di questi tempi sempre più rara. Insomma, uno di quei libri che fanno bene alla mente e al cuore.

  4. Emanuele

    La fantasia creativa di Sandro Vesce con W.C.Man attraversa vari mondi, narra molteplici storie e innumerevoli ne suggerisce alla immaginazione del lettore: W.C.Man sussume in sè una pluralità di situazioni possibili. E può costituirsi per ogni lettore come un test proiettivo. In una dimensione ludica assai divertente e prevalentemente ironica.

  5. Andrea

    Caro Sandro,
    le poste questa volta sono innocenti. Ho tardato ad andare a Reggio, e ho raccolto il pacchetto da poco (per combinazione, proprio oggi avevo pensato di scriverti). Mi è sembrata un’amara/amabile parabola sulla flessibilità umana, nell’epoca della frammentazione globale delle persone e degli oggetti.
    Grazie. Un abbraccio,
    Andrea

  6. Bianca

    Caro Sandro, non ho apprezzato il tuo libro, anche se così sontuosamente rilegato; la scatologia ha per me poche attrattive. Ti mando invece un disegno di mia nipote Sofia, a mio parere ben più degno di stampa, insieme ai miei auguri di buona Pasqua a te e a tua moglie.
    Bianca

  7. Claudio

    Franco mi ha dato il tuo libro: veramente simpatico, divertente e spiazzante. Ci siamo molto divertiti a leggere e guardare: grazie e complimenti.
    Spero di ringraziarti presto anche di persona,
    Claudio

  8. Piergiorgio

    Sandro, come stai?
    Io mi son bevuto tutto d’un fiato – ma con grandissima attenzione – il tuo W.C. MAN A CAVALLO.
    Con assoluta sincerità, l’ho trovato non solo bellissimo divertente quello che vuoi ma geniale.
    Ti abbraccio stretto,
    Piergiorgio

  9. Clara

    Geniale!!

  10. Giulia

    Divertente, buffo, simpatico e davvero spassoso! Complimenti alla fantasia di Sandro Vesce e ai suoi schizzi davvero geniali!

  11. Giacomo

    Un umorismo a dir poco geniale, un lavoro interessante e molto simpatico. Complimenti

  12. Sandro

    Mi sembra proprio un libro divertente, normalmente leggo poco ma questo volume mi ha incuriosito parecchio. Il titolo poi è davvero spassoso. complimenti all’autore

Aggiungi una recensione