Mariapia Branchi

Maria Pia Branchi

Mariapia Branchi si è laureata nel 1989 in Storia dell’Arte presso la Facoltà di Magistero (ora Facoltà di Lettere e Filosofia) dell’Università degli Studi di Parma conseguendo il massimo dei voti e la lode con una tesi dal titolo Lo scriptorium di Nonantola relatore il prof. Arturo Carlo Quintavalle). E’ dottore di ricerca e cultore della materia in Storia dell’arte medievale presso il Dipartimento di Conservazione dei Beni Culturali dell’Università di Parma. Lavora dal 1989 presso lo CSAC (Centro Studi Archivio della Comunicazione) dell’Università degli Studi di Parma come assistente tecnico-scientifico. Ha curato editorialmente e redazionalmente numerosi volumi editi nelle collane del Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma (case editrici Electa e Skirà) e si occupa dell’organizzazione scientifica di mostre. Segue in particolare le problematiche relative alla normativa per la descrizione dei beni culturali contemporanei e alla catalogazione, temi sui quali ha anche presentato relazioni a seminari e convegni. Ha partecipato a progetti di ricerca CNR, IBC ed è responsabile della catalogazione del patrimonio storico-artistico dello CSAC e dei Musei dell’Ateneo di Parma. Dal 2002 è membro di Commissioni di tesi di laurea e correlatore di tesi presso il Dipartimento di conservazione dei Beni culturali dell’Università di Parma. Ha al suo attivo 30 pubblicazioni scientifiche.

Volumi pubblicati