30.00 27.00

Noi abbiamo un’idea di Capri che non corrisponde alla realtà di Capri; e la Severi non vuole che le sue fotografie riproducano alcunché, ma che siano l’equivalente in moto, ed anche remoto, del nostro ricordo, delle nostre sensazioni. Capri è un’emozione, una luce, un’impressione, una fotografia fuggitiva, che non focalizza un luogo e che non riproduce un momento, ma uno stato d’animo per una perdita dei sensi, uno stordimento. Come chi si sveglia all’improvviso e ricorda soltanto i frammenti di un sogno, perdendone il senso, la continuità narrativa. Si è stati immersi in una storia, si è vissuto un momento di ebbrezza, si è stati a Capri lontano da casa per vedere e sentire emozioni nuove. Esse sono dentro di noi. Nel ricordarle non abbiamo una conoscenza compiuta, ma una conoscenza intuitiva. Di questa dimensione, di questa intuizione Maria Pia Severi ci vuole restituire una corrispondenza fotografica”. (dalla Prefazione di Vittorio Sgarbi)

Spedizione gratuita per acquisti superiori a €40*
*valido solo per l'Italia