MEDAGLIA “Premio Cava de’ Tirreni” 2014

PREMIO PIANETA DONNA “Premio Montefiore” 2014

Il terremoto che ha colpito il cuore dell’Emilia è arrivato a prendersi anche tutte le incertezze di Luisa, mutando per sempre in lei il significato della parola futuro.

Quello che Luisa vive nei mesi successivi al sisma è lo spettacolo di un’umanità che si adopera, si sacrifica, si reinventa e lentamente risorge, aggrappandosi al miraggio di una normalità e di una dignità che sono tutt’uno con il lavoro. Il lavoro che non c’è più, dentro alle fabbriche e ai capannoni crollati, ma che esiste ancora dentro agli uomini e alle donne, nella forza delle braccia e del cuore.

In questa storia ispirata alla vicenda vera di un gruppo di donne e di uomini che lavoravano in uno degli epicentri del terremoto dell’Emilia, si incrociano i turbamenti di una generazione svilita e i drammi di una catastrofe senza tempo: l’esito, prevedibile o meno, ha il sapore della rinascita.

Svuota
IL GIORNO DOPO – Una storia di gratitudine

Spedizione gratuita per acquisti superiori a €40*
*valido solo per l'Italia.

Marchio

Edizioni Artestampa

Formato

21×15

Pagine

190

Peso

340 gr

Data di Pubblicazione

2013

ISBN

9788864622132

Lingua

Italiano

scegli il formato che desideri acquistare ➨

,

11 recensioni per IL GIORNO DOPO – Una storia di gratitudine

  1. Eltern

    Ci congratuliamo per la tua tenacia e la capacità di gestire, contemporaneamente, mille impegni; mantenendo immutati l’entusiasmo, la dedizione e la creatività,
    ma-pa.

  2. Marta

    come sanno fare soltanto i grandi scrittori, l’autrice è riuscita a trasformare una catastrofe naturale in un grande appassionato romanzo.

  3. Ilenia

    L’autore riesce a raccontarci questa drammatica vicenda sotto una luce diversa, mantenendone i caratteri ma trasformandola in una commovente ed avvincente narrazione.

  4. Mara

    Un libro che racconta tutta questa traumatica storia,ma ciò nonostante noi umani troviamo sempre il coraggio di andare avanti.Quando ho letto questo libro mi ha ricordato tutti quei giorni di terrore.Complimenti all’immagine della copertina,semplice,ma ha un significato immenso.

  5. Paola

    Da emiliana quale sono, non posso fare altro che complimentarmi con l’autrice per essere riuscita a riportare così efficacemente la difficile situazione post-terremoto. Consigliatissima la lettura!!

  6. Paolo

    Leggere questo libro per un emiliano è un po’ come rileggere la storia che iniziò il 20 maggio 2012 e finì molto tempo dopo. La potenza e la chiarezza dei concetti sono a dir poco stupefacenti, leggere il testo riesce a rendere quasi l’immagine perfetta di quegli abitanti, quei cittadini, quegli operai, quelle persone che tutt’oggi contribuiscono con il loro sudore alla rinascita della bassa Emiliana

  7. Serena

    Una storia individuale e collettiva di uno degli eventi che più ha saputo segnare i cuori di tutti noi.
    E’ anche, e soprattutto, il racconto di quell’umanità che si rialza e si reinventa con orgoglio.

  8. Ester

    Leggendo questo libro mi è sembrato di rivivere quell’inferno… Efficace, per non dimenticare

  9. Endy

    splendido indescrivibile, insomma, veramente un libro che ti coinvolge con mente e cuore

  10. Martina M.

    Leggere questo libro è un po’ come tornare a quel 20 maggio 2012, quando il terremoto sconvolse l’Emilia Romagna. “Terremoto” significa paura, morte e devastazione ma anche aiuto, solidarietà e fratellanza… ovvero ciò che insegna questo libro! Complimenti al Sr. Patrizio che ha avuto il coraggio di raccontare la sua preziosa testimonianza e complimenti all’autrice che l’ha resa concreta!

  11. Sara

    Difficile per chi non l’ha vissuto comprendere appieno l’effetto del terremoto del 2012, ma “Il giorno dopo” arriva davvero al cuore rendendoci partecipi di quei giorni terribili. Patrizio e i suoi dipendenti mostrano quanto la ferita nella terra e nell’anima non abbia distrutto i trent’anni di sacrifici della ditta ma sia stata il banco di prova di un’immensa solidarietà, in cui ognuno ha offerto il massimo di se stesso per ricostruire, ordinare, tornare alla quotidianità. Ripartire è possibile, sia con la ditta, sia con i sogni, e anche Luisa, dopo aver messo in discussione il suo lavoro e la sua posizione troverà un ottimo compromesso che sarà rinascita anche per lei. Per non dimenticare e per ricordare ciò che di positivo è sbocciato dalle crepe del sisma.

Aggiungi una recensione

Galleria video

Rassegna stampa

Intervista all’autrice

Link: http://www.stradanove.net/interviste/talenti-modenesi/talenti-modenesi-caterina-fantoni

Recensione

Link:http://www.stradanove.net/libri/il-giorno-dopo-caterina-fantoni