Giorgio Mattei

Giorgio Mattei

Nasce a Modena nel 1985 – è medico, poeta e musicista.  Ha conseguito la maturità scientifica presso il liceo Tassoni di Modena e successivamente la laurea in medicina e chirurgia presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Negli stessi anni ha conseguito il diploma di saxofono presso l’Istituto di Alta Formazione Musicale Vecchi-Tonelli di Modena-Carpi; in seguito ha frequentato corsi di perfezionamento con alcuni tra i più importanti saxofonisti del panorama nazionale e internazionale (quali M. Marzi e J.-M. Londeix). Medico in formazione specialistica presso la Scuola di Specializzazione in Psichiatria dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, affianca all’attività clinica un impegno costante nel campo della ricerca, in particolare nell’ambito della psichiatria sociale e della comorbilità medico-psichiatrica. È redattore della Rivista Sperimentale di Freniatria, attualmente la più antica rivista italiana del settore, attiva dal 1875. All’interesse per la ricerca riguardante e i determinanti sociali di salute e malattia si ricollega la sua attività di didatta in campo musicale, che porta avanti ininterrottamente dal 2004. Ha frequentato il corso quadriennale di musicoterapia organizzato dalla Pro Civitate Christiana di Assisi. Ha collaborato con le riviste di poesia L’area di Broca (Firenze), Steve (Modena), Il Filo Rosso (Rogliano, Cosenza), La Recherche (Roma), e ha pubblicato le raccolte di poesie “Uomo del mio tempo” (Il Fiorino, Modena 2007; La Recherche, 2011), “La scuola dell’obbligo” (La Recherche 2010), “La misura delle cose” (Edizioni Artestampa. Modena 2015).

Volumi pubblicati