Un’opera importante come il vino che celebra, il Lambrusco, anzi i Lambruschi di Modena: vino allegro e beverino, irresistibile invito al convivio e ai piaceri della tavola, il Lambrusco è stato per troppo tempo escluso dal gotha dei vini di alta classe e mortificato da produzioni di bassa qualità. Negli ultimi anni questa tendenza si è decisamente invertita, e i Lambruschi del territorio modenese hanno riconquistato il posto che spetta ai vini che possiedono le qualità essenziali per farsi amare da esperti e profani: storia, bontà, poesia. Dal limpido Sorbara all’avvolgente Salamino, fino al generoso Grasparossa, ogni palato riconosce il suo Lambrusco e difficilmente smetterà di essergli fedele.

A questo volume hanno collaborato, oltre a prestigiosi nomi del giornalismo e del mondo enogastronomico italiano, l’Università degli Studi di Modena e l’ateneo di Bologna, con contributi che restituiscono in un affresco completo la storia, la tradizione, le tecniche di coltivazione e vinificazione, i vitigni, le varietà, le proprietà di questo vino finalmente “ritrovato” che esibisce in queste pagine tutta la sua schietta e profonda ricchezza.

Un’esauriente selezione di cantine del territorio modenese, con una descrizione puntuale delle etichette, completa il primo atlante dei Lambruschi modenesi, uno strumento indispensabile per chi ancora non conosce le potenzialità di questo antico e straordinario nettare, e un’occasione di approfondimento e di scoperta anche per i più esperti: brindare per credere.

Svuota
ATLANTE DEI LAMBRUSCHI MODENESI 2020

Spedizione gratuita per acquisti superiori a €40*
*valido solo per l'Italia.

Marchio

Edizioni Artestampa

Formato

23×14

Pagine

288

Peso

800 gr

Anno

2020

ISBN

9788864627571

Lingua

Italiano

scegli il formato che desideri acquistare ➨

,

7 recensioni per ATLANTE DEI LAMBRUSCHI MODENESI 2020

  1. Giovanni

    È in uscita questo volume approfondito del vasto mondo del lambrusco, tipico modenese. Il lambrusco non è solo Sorbara e Grasparossa, difatti non si contano sulle dita delle mani il numero delle cantine che producono il proprio lambrusco, dando il via ad un’inarrestabile competizione e scoperta di questo tipo di vino conosciuto in tutto il territorio nazionale. È una guida approfondita, ben costruita e piena di dettagli: agli amanti di questo incredibile vino, consiglio l’acquisto. D’altronde, siamo in periodo vendemmia, quale miglior periodo dell’anno per arricchire la propria cultura enologica?

  2. Irene

    L’ho trovato interessante e davvero fatto bene. A chi si vuole approcciare (o approfondire, per gli intenditori) al mondo del lambrusco, lo consiglio. Acquistato per mio papà e altri parenti, è stato un regalo apprezzatissimo!

  3. Alessandro

    Consigliato! Le immagini scelte poi, sono bellissime!

  4. Alice

    Un regalo perfetto per gli appassionati, con ottime illustrazioni e spiegazioni chiare.
    Farà apprezzare ancora di più uno prodotti migliori e più conosciuti d’Italia! Molto interessante anche la versione inglese.

  5. Valentina

    Una vera e propria guida enologica, non sono per gli amanti del buon vino rosso italiano ma anche per chi vuole scoprire i segreti di un’eccellenza italiana.
    Ad ogni palato il suo Lambrusco, basta solo sapere quale scegliere!
    Lo consiglio vivamente, soprattutto da regalare in vista delle feste.

  6. Ettore

    Questo volume non è solo un atlante dei Lambruschi più amati e delle cantine più conosciute, ma la testimonianza, attraverso il personalissimo contributo di grandi personaggi, che la storia del Lambrusco è indissolubilmente legata ai migliori ricordi della loro esistenza. L’eccellenza modenese si concretizza nelle storie di ognuno di noi e giorno per giorno rende grande il nostro territorio nel mondo.

  7. Sara

    Il lambrusco, una delle bollicine più amate! L’eterogeneità dei vini, che assumono caratteristiche differenti a seconda delle varietà utilizzate e dei territori nei quali vengono coltivati è ben riportata all’interno di questo volume. Estremamente interessante e consigliato per chi vuole scoprire le potenzialità e e brindare con un ottimo calice di vino.

Aggiungi una recensione

Rassegna Stampa

Gazzetta, 26 settembre 2020