90.00

“Raccontare un luogo, ricercarne l’identità più vera e profonda rappresenta una sfida con la quale si misurano le opere degli artisti di ogni tempo: dai mosaici agli affreschi, dai disegni alla fotografia. Nei loro lavori si coglie l’ansia di scoprire quell’anima che i romani veneravano come Genius Loci. Reggio Emilia rappresenta, in tal senso, una sfida nella sfida. Per comprendere la sua personalità, infatti, è necessario un esercizio fondato sulla ricerca, sul ragionamento e sulla contemplazione. Reggio Emilia è discreta, non parla di sé e, dunque, chiede d’essere scoperta. Qui nulla è scontato, niente è di facile lettura e molto di quanto appare è diverso da ciò che è. La nostra città è un gioiello autenticamente padano: il risultato di una lenta ma inarrestabile evoluzione plurimillenaria nella quale arte e architettura hanno trovato sostegno nella virtù dell’intraprendenza. L’occhio, il cuore e la sensibilità di Gianfranco Levoni hanno saputo indagare e comprendere questa nostra realtà cogliendone l’aspetto più emblematico: la sua capacità di reinventarsi nel tempo. Un filo rosso, quello economico, sociale e culturale, che fa dialogare, tra loro, il rosone romanico dell’incompiuta facciata del Duomo con quelli, identici nelle forme, che Santiago Calatrava ha posto alla base del grande arco che sorregge il nostro nuovo grande ponte. Una relazione tra epoche e storie diverse, impercettibile a prima vista, che ci svela l’anima autentica del nostro Genius Loci”. (dalla presentazione di Fabio Storchi)

 

“Telling the story of a place, searching for its truest and deepest identity is a challenge with which the works of artists of all times are measured: from mosaics to frescoes, from drawings to photography. In their works you can see the desire to discover the soul that the Romans venerated as Genius Loci. Reggio Emilia represents, in this sense, the ultimate challenge. To understand his identity, in fact, an exercise based on research, reasoning and contemplation is necessary. Reggio Emilia is discrete, it doesn’t talk about itself and, therefore, it must be discovered. Here nothing is taken for granted, nothing is easy to read and what appears is different from the reality.   Our city is a Po Valley beauty: the result of a slow but unstoppable thousand-year evolution in which art and architecture have been supported by the virtue of resourcefulness. Gianfranco Levoni’s eye, heart and intuition have been able to investigate and understand our reality, capturing its most emblematic aspect: its ability to reinvent itself over time.   The economic, social and cultural red wire, that makes the Romanesque rose window of the unfinished facade of the Cathedral interrelate with those, identical in form, that Santiago Calatrava placed at the base of the large Arch that supports our new large bridge. A relationship between different ages and stories, which at first glance is unnoticeable, revealing the authentic soul of our Genius Loci”. (from the presentation by Fabio Storchi).

FANNO PARTE DELLA STESSA COLLANA:
ARE PART OF THE SAME COLLECTION:

NEW YORK
BRUXELLES
BARCELLONA
IL VIAGGIO
BOLOGNA
RAVENNA
MODENA
FERRARA
PARMA
MANTOVA
PIACENZA
FORLì
BOLOGNA
VENEZIA
VICENZA

MATERA

Spedizione gratuita per acquisti superiori a €40*
*valido solo per l'Italia